I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Cinque i fotografi dell'ultimo appuntamento: Pietro Barone, Emanuele Becagli, Roberta Padua, Chiara Padua e Paola Ummarino.

Arte In Voce, associazione culturale, presenta "Attraverso la Città Intelligente", l'ultimo appuntamento della Collettiva Foto-grafica "Attraversamenti" che ha interessato la città di Roma, nell'affascinante atmosfera, all'interno della struttura di Palazzo Taverna. Il giorno 11 Aprile 2014, alle ore 20.00 presso il locale EVE Concept di Via di Monte Giordano, 37 a Roma, l'associazione culturale propone l'ultima occasione per attraversare le città, le emozioni e le idee che ciò implica. Infrastrutture e capitale umano, intellettuale e sociale in relazione tra loro, nelle fotografie di:
Pietro Barone, dopo gli studi all'Istituto Europeo di Design (IED) a Roma, nel 2004 inizia la sua attività da graphic designer. Attualmente è art director presso l'agenzia Movie & Arts.
Con il passare degli anni e la voglia di stimoli nuovi, matura l'interesse verso la fotografia.
I suoi scatti sono visioni silenziose di paesaggi e spazi urbani in cui si intravedono tutti i segni di una vita passata o presente, senza mai cogliere la figura umana. Sono paesaggi e spazi che ci parlano, ci suggeriscono parole che sono state dette e azioni che sono state compiute da chi quei paesaggi e quegli spazi li ha vissuti. Ha partecipato a diverse collettive tra Oria, Roma, Firenze e Parma.
Emanuele Becagli, grazie ad esperienze maturate in Inghilterra, Belgio ed Olanda fonda in Italia lo studio di comunicazione visiva Officine Becagli, dove lavora come art & graphic designer. Cercando la libertà di fare e di pensare, guarda la realtà e la cattura, con l'intento di offrire. Offrire e condividere solitari momenti fotografici, attimi irripetibili dove trovare emozioni comuni. A volte indispensabili.
Roberta Padua, laureata in Design all'ISIA di Roma e adesso in tutt'altre faccende affaccendata. Dichiara: "Cuoca per vocazione, pasticcera e cake designer per passione, sono l'asola che cerca il suo bottone. Vivo a Scicli, nella Val di Noto, e lì ho cominciato a fotografare ritraendo secchi blu sulla veranda di casa. Dalla mia terra alla mia gente poco conosciuta, passando per il cibo che creo e i concerti a cui vado, tutto fa parte del mio universo fotografico. Ho all'attivo due personali di fotografia Tutto intorno a me e "Flowers."
Chiara Padua, dice di sé: " Trentenne (+1) single senza un gatto, un passato da Bocconiana che cerca di tornare a galla ogni volta che gioco a Monopoli, sono sicula, vivo a Roma e rimpiango le luci a San Siro. Per vivere organizzo eventi, per sopravvivere leggo, viaggio, ascolto, guardo, scrivo, fotografo. Insomma, "faccio cose e vedo gente". E quando vedo la gente, mi viene voglia di raccontarla, perché tutti abbiamo una storia potente alle spalle. A volte la racconto a penna, altre attraverso l'obiettivo. Mai bene, ma sempre con passione."
Paola Ummarino, racconta: "Ho iniziato tanti anni fa ad occuparmi per caso di comunicazione. Da responsabile di un evento mi trovai a cercare nell'arco di due ore ospitalità per un gruppo di 50 neolaurati, per un mese, a Roma. L'Hotel Globo fu l'unico ad accettare le mie condizioni. La vita, in seguito, mi ha portato a conoscere, insieme alla mia "macchinetta" fotografica, il vero Globo visitando diversi Paesi. A livello amatoriale ed autodidatta, seguendo le orme di una figlia e spronata dall'altra, ho sentito sempre più l'esigenza di fermare con uno scatto quelle emozioni così forti e così intense nel vedere un viso, un paesaggio e un contesto abitativo di Paesi con culture e fedi così diverse che ritrovo, in tutti i loro aspetti, nella città di New York. Ora la fotografia è diventata per me una ragione di Vita."
Partner della collettiva Movie & Arts, EVE Concept, RightKey Events, Essetre Roma Srl e perOni.

Comunicazione AndEventi Communication Milano – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.